Navigation

Borsa svizzera amplia perdite

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2011 - 16:02
(Keystone-ATS)

Prosegue in territorio negativo la giornata della Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 16:00 segna 5'208.61 punti, in calo dell'1,69%, mentre l'indice completo SPI cede l'1,52% a quota 4'751.46.

I mercati sono in attesa del discorso di questo pomeriggio del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, ma nel frattempo sui listini incide negativamente l'annuncio del Dipartimento USA del commercio, che ha rivisto al ribasso (dall'1,3% all'1%) la stima della crescita dell'economia americana nel secondo trimestre dell'anno.

Tutte le blue chip quotate a Zurigo sono in perdita di velocità. Tra i bancari UBS cede il 3,68%, Credit Suisse il 3,40% e Julius Baer il 2,02%. Male anche ZFS, che lascia sul terreno il 2,96%, e Swiss Re (-2,91%). Tra i pesi massimi Roche segna -2,29%, Novartis -1,31% e Nestlé -1,11%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?