Tutte le notizie in breve

Dopo un'apertura in negativo, la Borsa svizzera ha successivamente mostrato un movimento altalenante. Poco prima delle 9:30 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,03% a 9'121,11 punti e quello allargato SPI lo 0,02% a 10'356.46 punti.

Da segnalare che nell'indice SMI Syngenta viene da oggi sostituita da Sika.

Avvio in rialzo per le principali piazze europee: a Francoforte il Dax registra un incremento dello 0,42% a 12'824,05 punti, a Milano il Ftse Mib sale dello 0,22% a 21'623 punti, a Londra il Ftse 100 progredisce dello 0,13% a 7'444,83 punti e a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,11% a 5'411,27 punti.

La Borsa di Tokyo ha terminato le contrattazioni in leggero calo, appesantita dalla nuova instabilità geopolitica dopo il missile lanciato nel fine settimana dalla Corea del Nord, che si riflette anche sull'inversione di tendenza dello yen. L'indice Nikkei ha ceduto lo 0,10% a quota 19'863,091. Sui mercati valutari lo yen si apprezza nuovamente sul dollaro, trattando a un livello di 113,40.

Venerdì Wall Street ha chiuso contrastata con il Dow Jones che ha perso lo 0,11% a 20'869,61 punti, il Nasdaq è salito dello 0,09% a 6'121,23 punti mentre lo S&P 500 ha ceduto lo 0,15% a 2'390,90 punti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve