Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura debole per la Borsa svizzera: l'indice SMI dei principali titoli segna dopo i primi scambi 8663,89 punti, in flessione dello 0,29%, mentre l'indice complessivo SPI arretra dello 0,23% a quota 8550,63.

Avvio di seduta in calo anche per Londra (FTSE-100 -0,09% a 6858,2 punti), Milano (Ftse Mib -0,11% a 21'771 punti) e Parigi (CAC 40 -0,06% a 4513,28 punti) mentre Francoforte è stabile a 9949,96 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in rialzo dello 0,66%, in scia ai positivi dati macroeconomici Usa. L'indice Nikkei, con lo yen in frenata sul dollaro, ha guadagnato 98,33 punti, portandosi sopra quota 15'000 per la prima volta in due mesi, a 15'034,25.

Wall Street ieri sera ha chiuso in altalena. Il Dow Jones è salito dello 0,16% a 16'743,63 punti mentre il Nasdaq ha perso lo 0,13% a 4237,20 punti.

SDA-ATS