Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta in ribasso per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna una flessione dello 0,52% a 8.136,39 punti, mentre l'indice complessivo SPI arretra dello 0,58% a quota 8.010,95.

Positive invece Parigi (CAC 40 +0,20% a 4.455,01 punti), Francoforte (DAX +0,13% a 10.270,33 punti), Londra (l'indice FTSE-100 +0,39% a 6.645,60 punti) e Milano (Ftse Mib +0,37% a 19.733 punti punti).

Chiusura in territorio positivo, ieri sera, per Wall Street. Il Dow Jones è salito dello 0,02% a 17.515,23 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,44% a 4.654,85 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,2% a 2.022,5 punti.

Seduta debole invece per la Borsa di Tokyo, in controtendenza rispetto agli altri mercati asiatici, a causa del rafforzamento dello yen e del rinvio di nuove misure di allentamento da parte della Bank of Japan. L'indice Nikkei ha ceduto lo 0,49% e si è attestato a quota 17.280,48.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS