Navigation

Borsa svizzera apre in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 giugno 2011 - 09:45
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto in calo la seduta odierna, malgrado l'andamento di favorevole a Wall Street e a Tokyo nonché il voto di fiducia al governo greco che spianerà la via agli aiuti dell'Ue e dell'Fmi. Alle 09.25 circa il listino principale SMI segna 6142,69 punti, in discesa dello 0,46%. L'indice allargato SPI è a quota 5647,15 (-0,30%).

Oggi l'attenzione sarà rivolta ad alcuni dati congiunturali americani e alla decisione delle Federal Reserve sui tassi. Non sono attese modifiche, ma la banca centrale statunitense dovrebbe esprimersi sull'andamento dell'economia del paese, hanno rilevato gli operatori.

A New York il Dow Jones ha chiuso con un rialzo dello 0,91% a 12.190,01 punti e il Nasdaq del 2,19% a quota 2687,26. La borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con il Nikkei in progressione dell'1,79% a 9629,43 punti.

Avvio positivo per Milano: il primo indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,12% a 20.126 punti. A Londra l'indice Ftse 100 è invece in perdita dello 0,32% a quota 5757,30. L'indice Dax della borsa di Francoforte ha aperto praticamente in parità a 7285,93 punti come pure il Cac 40 a Parigi (-0,02%) a 3875,11 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.