Apertura di nuovo negativa oggi per la Borsa svizzera, anche se molto meno drammatica di ieri, a causa della crisi greca. Alle 9.20 l'SMI cede lo 0,79% a 8'798.52 punti, l'SPI pure lo 0,79% a 8'929.15 punti.

Sui listini pesa anche Wall Street, che sulla scia dei mercati europei ha terminato le contrattazioni in forte calo ieri sera: il Down Jones ha perso l'1,95% a 17'596,35 punti, il Nasdaq il 2,40% a 4'958,47 punti e lo S&P 500 il 2,09% a 2'058 punti.

Rimbalzo invece stamani per le Borse in Asia. In particolare l'indice Nikkei della Borsa di Tokyo, all'indomani del tonfo del 2,88%, ha guadagnato lo 0,63% a 20'235,73 punti.

Le principali piazze europee contengono il calo in apertura. A Londra l'FTSE 100 cede lo 0,41% a 6.593,02 punti, a Francoforte il DAX scende dello 0,26% a 11.054,30 punti, a Parigi il CAC 40 perde lo 0,45% a 4.847,97 punti e a Milano il Ftse Mib segna un -0,28% a 22.508 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.