Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura di nuovo negativa oggi per la Borsa svizzera, anche se molto meno drammatica di ieri, a causa della crisi greca. Alle 9.20 l'SMI cede lo 0,79% a 8'798.52 punti, l'SPI pure lo 0,79% a 8'929.15 punti.

Sui listini pesa anche Wall Street, che sulla scia dei mercati europei ha terminato le contrattazioni in forte calo ieri sera: il Down Jones ha perso l'1,95% a 17'596,35 punti, il Nasdaq il 2,40% a 4'958,47 punti e lo S&P 500 il 2,09% a 2'058 punti.

Rimbalzo invece stamani per le Borse in Asia. In particolare l'indice Nikkei della Borsa di Tokyo, all'indomani del tonfo del 2,88%, ha guadagnato lo 0,63% a 20'235,73 punti.

Le principali piazze europee contengono il calo in apertura. A Londra l'FTSE 100 cede lo 0,41% a 6.593,02 punti, a Francoforte il DAX scende dello 0,26% a 11.054,30 punti, a Parigi il CAC 40 perde lo 0,45% a 4.847,97 punti e a Milano il Ftse Mib segna un -0,28% a 22.508 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS