Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato la seduta in territorio negativo: l'indice SMI dei principali titoli segna dopo i primi scambi una flessione dello 0,14 % a 8.813,02 punti, mentre l'indice complessivo arretra dello 0,12% a quota 9.081,04.

Deboli anche le Borse europee, con l'attenzione puntata sui prezzi del petrolio, oggi in lieve recupero dopo i minimi da quasi sette anni toccati ieri.

A pochi minuti dall'inizio delle contrattazioni, a Londra l'indice Ftse cede lo 0,11% a 6.216,51 punti, a Francoforte il Dax perde lo 0,01% a 10.884,86 punti, a Parigi il Cac arretra dello 0,07% a 4753,04 punti, e a Milano il Ftse Mib perde lo 0,44% a 21.941,39 punti.

Ieri sera Wall Street ha chiuso in calo, condizionata dal prezzo del petrolio dopo l'inconcludente vertice dell'Opec di venerdì. Il Dow Jones ha perso lo 0,65% a 17.732,12 punti e il Nasdaq lo 0,79% a 5.101,81 punti.

Negativa stamane anche Tokyo malgrado la revisione dei dati relativi all'evoluzione del Pil giapponese nel terzo trimestre. In chiusura l'indice Nikkei dei 225 titoli-guida ha ceduto l'1.04% (205,55 punti) a 19.492,60 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS