Tutte le notizie in breve

Avvio di seduta in calo per la Borsa svizzera, con gli investitori che si mostrano prudenti sulla scia delle varie crisi geopolitiche e in vista delle presidenziali francesi di domenica. Alle 09.15 l'SMI cede lo 0,15% a 8'516.52 punti, l'SPI lo 0,01% a 9'601.13 punti.

A pesare sui mercati sono inoltre trimestrali sotto le attese di alcuni colossi americani. Ieri sera a Wall Street il Dow Jones ha perso lo 0,55% a 20'523,28 punti, il Nasdaq lo 0,12% a 5849,47 punti e lo S&P 500 lo 0,29% a 2342,22 punti. Stamani a Tokyo il Nikkei ha invece chiuso con un +0,07% a 18'432,20 punti grazie all'indebolimento dello yen.

Partenza mista per le principali piazze europee con il FTSE 100 di Londra che nei primi scambi cedeva lo 0,15% a 7.139,5 punti dopo aver chiuso con un -2,46% ieri in seguito all'annuncio di elezioni anticipate in Gran Bretagna. In calo anche il CAC 40 di Parigi (-0,05% a 4.987,29 punti). A Francoforte il DAX cresceva invece dello 0,11% a 12.014,03 punti e a Milano il FTSE Mib ha avviato le contrattazioni in progresso dello 0,26% a 19.492 punti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve