Tutte le notizie in breve

Avvio di seduta in calo per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei principali titoli che alle 9:22 segna una flessione dello 0,40% a 8.810.41 punti rispetto a venerdì, mentre l'indice complessivo SPI scende dello 0,49% a quota 10.046.20.

Apertura in rosso anche per Parigi (Cac 40 -0,32% a 5.282,58 punti), Londra (Ftse 100 -0,45% a 7.493,36 punti), Francoforte (Dax -0,43% a 12.760,39 punti) e Milano (Ftse Mib -0,21% a 21.039 punti).

In flessione pure le Borse di Asia e Pacifico con i mercati che guardano al quadro geopolitico, dopo le elezioni in Gran Bretagna e il primo turno delle legislative in Francia. Per quanto riguarda i singoli listini, Tokyo cede lo 0,52% (a 19.908,58 punti), Hong Kong l'1,16% e Shanghai lo 0,32%. Male poi Seul (-1%).

A pesare poi è la chiusura di Wall Street di venerdì con i titoli tecnologici in difficoltà. Il Dow Jones aveva archiviato la seduta segnando +0,40% a 21.266,26 punti, il Nasdaq -1,80% a 6.207,92 punti mentre lo S&P 500 -0,09% a 2.431,54 punti.

La giornata ha in agenda, dal punto di vista macro, qualche dato dall'Eurozona. Guardando avanti, nei prossimi giorni, sono attese le decisioni sui tassi di Regno Unito e Giappone, giovedì è poi in calendario l'Eurogruppo e venerdì l'Ecofin. Prevale poi la cautela in vista della riunione di politica monetaria della Fed di mercoledì.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve