Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera, in decisa progressione ieri, ha avviato le contrattazioni in territorio positivo, con l'indice SMI che dopo i primi scambi segna 9406,53 punti, in aumento dello 0,11%, mentre l'indice complessivo SPI avanza dello 0,21% a quota 9544,05.

Avvio di seduta negativo invece per Milano (Ftse Mib -0,43% a 23'751 punti), Francoforte (Dax -0,47% a 11'716,08 punti), Parigi (CAC 40 -0,49% a 5157,25 punti) e Londra (FTSE-100 -0,14% a 7023,42 punti).

La brusca impennata del dollaro, ai livelli più alti da dicembre 2002, ha sostenuto gli scambi alla borsa di Tokyo che stamane ha chiuso a +0,39%, inanellando la decima seduta di fila al rialzo. L'indice Nikkei ha guadagnato 78,88 punti, a quota 20'551,46.

Chiusura in rialzo, ieri sera, anche per la borsa di New York, con il Dow Jones che è salito dello 0,67%, a 18'163,02 punti, il Nasdaq che è avanzato dell'1,47%, a 5106,69 punti, e lo S&P 500 che ha fatto un progresso dello 0,92%, a 2123,49 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS