Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta leggermente positivo per la borsa svizzera con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna un progresso dello 0,15% a 8.970,95 punti, mentre l'indice complessivo SPI avanza dello 0,18% a quota 9'167.22.

Hanno aperto al rialzo anche Milano (Ftse Mib +0,50% a 22.551 punti), Parigi (Cac 40 +0,26% a 4.898 punti), Francoforte (Dax +0,40% a 10.842 punti) e Londra (Ftse 100 +0,08% a 6.400 punti).

Wall Street ha chiuso ieri sera col Dow Jones in flessione dello 0,13%, a 17.756,74 punti, e il Nasdaq in calo dello 0,42% a 5.074,27 punti. In territorio negativo anche l'indice S&P500 che ha ceduto lo 0,05% a 2.089,39 punti.

La Borsa di Tokyo stamane ha invece terminato le contrattazioni con l'indice Nikkei in progresso dello 0,78% a 19.083,10 punti, dopo la decisione della Banca centrale del Giappone di non procedere, al momento, a ulteriori allentamenti della politica monetaria.

La BoJ ha rilasciato il nuovo outlook, abbassando le stime su crescita e prezzi. In quest'anno fiscale prevede un indice "core" dei prezzi al consumo in ascesa dello 0,1% contro la precedente stima di +0,7%, mentre il Pil reale dovrebbe crescere dell'1,2%, invece dell'1,7%.

Ridimensionate le stime sull'andamento dei prossimi indicatori e rinviata la tempistica per il raggiungimento del target ufficiale del 2% di inflazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS