Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partenza positiva per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna 8'465.56 punti, in rialzo dello 0,37%, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,28% a quota 8'318.46.

Stamane è stato reso noto che l'indicatore UBS dei consumi ha registrato a marzo un netto aumento salendo da 1,52 a 1,84 punti, il livello massimo registrato nel mese di maggio del 2011. Al forte incremento hanno contribuito soprattutto la maggiore fiducia dei consumatori e l'andamento positivo del commercio al dettaglio. Di oggi anche la notizia che la Banca nazionale (BNS) ha conseguito nei primi tre mesi del 2014 un utile di 4,4 miliardi di franchi.

Negative in avvio di seduta Parigi (CAC 40 -0,29% a 4.484,76 punti), Francoforte (Dax -0,07% a 9.576,93 punti), Londra (FTSE-100 -0,25% a 6.752,92 punti) e Milano (Ftse Mib -0,11% a 21.955 punti).

La Borsa di Tokyo ha terminato questa mattina gli scambi con un rialzo minimo (+0,11%), in una seduta volatile segnata dalla riunione del board della Bank of Japan (BoJ), che ha mantenuto la sua politica economica ultra espansiva. L'indice Nikkei, con lo yen sostanzialmente stabile e in attesa dei dati trimestrali della Corporate Japan, ha guadagnato 15,88 punti, a quota 14.304,11.

Ieri sera Wall Street ha chiuso con il Dow Jones in progresso dello 0,52% a 16.534,53 punti. Il Nasdaq è avanzato dello 0,72% a 4.103,54 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un rialzo dello 0,5% a 1.878,2 punti.

SDA-ATS