Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato le contrattazioni in territorio negativo, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna una flessione dello 0,17% a 9.130,39 punti, mentre l'indice complessivo SPI scende dello 0,16% a quota 9.271,94.

Inizio di seduta debole anche per Milano (Ftse Mib -0,20% a 23.133 punti), Londra (FTSE-100 -0,48% a 6.814,16 punti), Parigi (CAC 40 -0,18% a 4.962,22 punti) e Francoforte (Dax -0,41% a 11.286,56 punti).

Ieri sera la Borsa di New York ha chiuso in rialzo, con l'indica Dow Jones che ha guadagnato lo 0,23% a 18.040,97 punti, il Nasdaq lo 0,11% a 5.082,51 punti e l'indice S&P500 lo 0,18% a 2.109,02 punti.

Positiva anche la Borsa di Tokyo che stamane ha terminato gli scambi a +0,12%, in una seduta segnata dall'incertezza sugli sviluppi relativi al negoziato del debito della Grecia dopo il ritiro della delegazione Fmi, sufficienti a neutralizzare i positivi dati sulle vendite al dettaglio Usa di maggio diffusi ieri. L'indice Nikkei, con lo yen tornato a indebolirsi, ha guadagnato 24,11 punti, a quota 20.407,08.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS