Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato la seduta odierna poco mossa con l'indice SMI dei titoli guida che dopo le prime battute segna un leggerissimo calo dello 0,01% a 8'321.73 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,03% a quota 8'154.62.

L'attenzione degli investitori è rivolta al gruppo biotecnologico Actelion, che stamane ha annunciato un utile trimestrale di 128 milioni di franchi, in progressione annua del 30%, su un fatturato in crescita dell'8% a 469 milioni. Il titolo, che già ieri era avanzato del 5,4%, sta facendo segnare un ulteriore passo in avanti dell'1,46%. Ancora debole Credit Suisse, che cede lo 0,36%, dopo che ieri era arretrata dell'1,47% in seguito all'annuncio di utili sul primo trimestre inferiore alle attese degli analisti.

In Europa apre in territorio positivo Parigi (CAC 40 +0,17% a 4.413,36 punti), mentre sono poco mosse Londra (FTSE-100 invariato a 6.580,54 punti), Francoforte (Dax -0,07% a 9.311,03 punti) e Milano (Ftse Mib -0,05% a 21.523 punti).

Sostanzialmente invariata anche la Borsa di Tokyo: l'indice Nikkei ha ceduto 0,15 punti, a quota 14.417,53, nel giorno in cui il governatore della Bank of Japan (BoJ), Haruhiko Kuroda, ha ribadito che l'economia nipponica recupera "moderatamente" nonostante l'aumento della tassa sui consumi dal 5% all'8%.

Chiusura in territorio positivo, invece, per Wall Street. Il Dow Jones è salito ieri sera dell'1,00% a 16.424,65 punti, il Nasdaq è avanzato dell'1,29% a 4.086,23 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dell'1,05% a 1.862,430 punti.

SDA-ATS