Navigation

Borsa svizzera attorno alla parità

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2012 - 11:58
(Keystone-ATS)

Dopo una partenza in rialzo, i listini alla borsa svizzera hanno perso slancio nel corso della mattinata. Verso le 11.40, l'indice SMI dei titoli guida oscillava vicino alla parità (-0,03%) a 6602,39 punti. Quello allargato SPI cedeva lo 0,09% a 6098,25 punti.

In assenza di dati provenienti dalle aziende, gli investitori attendono dati macroeconomici dagli Stati Uniti che potrebbero vivacizzare nel pomeriggio una giornata altrimenti priva di stimoli.

Sui listini continua a pesare l'incertezza del debito. A soffrirne sono soprattutto le banche, con UBS in flessione dello 0,42%, Julius Baer dello 0,85% e Credit Suisse dello 0,85%.

La seconda banca elvetica ha comunicato oggi di voler vendere la propria filiale Clariden Leu Europe. L'istituto, specializzato nel settore della gestione patrimoniale e del private banking, sarà ceduto alla svizzera Falcon Private Bank. L'ammontare della transazione non è stato comunicato.

Tra i titoli assicurativi, Swiss Re avanza dell'1,95%, mentre Zurich Insurance cede lo 0,38%. Nestlé cresce dello 0,34%. Roche è invece poco mossa (+0,06%). Novartis cede lo 0,17%.

Sul mercato allargato, Nobel Biocare è in flessione del 7,63%. L'azienda ha rivisto al ribasso vendite e utile per il 2012 in seguito alla contrazione di richieste, nel terzo trimestre, di impianti dentali da parte del mercato giapponese.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?