Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo una partenza al rialzo, la borsa svizzera ha invertito la tendenza nel corso della mattinata fino a scivolare sotto la linea di demarcazione. Poco dopo le 11.30, l'indice SMI della blue chip perdeva lo 0,20% a 6281,68 punti. Sul mercato allargato, l'SPI cedeva lo 0,19% a 5546,27 punti.
Secondo gli analisti, il cambio di tendenza si spiega con la preoccupazione sui dati relativi alla crescita del pil Giapponese, peggiore delle attese, che ha segnato definitivamente il sorpasso della Cina sul Sol Levante. Anche i futures a New York hanno reagito negativamente a queste informazioni, trascinando al ribasso tutte le principali borse europee.
Quanto ai singoli titoli, soffrono i bancari con UBS che cede lo 0,52%, il Credit Suisse lo 0,79% e Julius Baer lo 0,42%. In flessione anche gli assicurativi con Swiss Re che perde lo 0,41% e ZFS lo 0,34%.
Tra i pesi massimi, Roche avanza dello 0,28% e Nestlé dello 0,10%. Novartis è in calo invece dello 0,57%.
Tra i titoli in positivo spicca Swatch che progredisce dello 0,80%. Bene anche ABB (+0,55%), mentre Holcim perde lo 0,53%. Questa azienda renderà noti in settimana i semestrali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS