Navigation

Borsa svizzera chiude in crescita, SMI +0,30

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2012 - 18:05
(Keystone-ATS)

Vendite sui principali titoli bancari e su Roche hanno frenato oggi i listini alla borsa svizzera, spinti al rialzo dai dati sulla congiuntura migliori del previsto. In chiusura, l'indice dei titoli guida SMI ha guadagnato lo 0,30% a 6128,28 punti. Sul mercato allargato, l'SPI si è attestato a 5598,42 punti, in progressione dello 0,25%.

Benché il Pil svizzero tra ottobre e dicembre sia aumentato solo dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti, si tratta pur sempre di un dato positivo: in molti altri paesi europei il Pil negli ultimi tre mesi dell'anno passato ha subito una flessione. Tale dato supera le attese degli analisti.

L'indice dei responsabili degli acquisti Pmi (Purchasing Manager's Index), inoltre, è salito di 1,6 punti a febbraio rispetto a gennaio, passando a 49 punti. Per i prossimi mesi ci si deve così attendere un ulteriore calo delle attività industriali, ma meno marcato.

Sotto osservazione il titolo di Adecco, salito dell'8,47% a 49,18 franchi. Il leader mondiale nell'intermediazione di impieghi temporanei ha archiviato il 2011 con un utile netto di 519 milioni di euro, in rialzo del 23% rispetto all'esercizio precedente. Il volume d'affari è salito del 10% a 20,5 miliardi di euro. I risultati superano le attese.

Tali dati, uniti alle buone notizie sul fronte economico, hanno sostenuto i valori più sensibili alla congiuntura, come ABB (+0,76% a 18,66 franchi) e Holcim (+3,22% a 60,90 franchi).

Sotto tono i bancari. Ubs ha ceduto lo 0,24% a 12,62 franchi, il Credit Suisse ha chiuso quasi in parità (-0,04% a 24,30 franchi), mentre Julius Baer ha segnato una progressione dello 0,76% a 35,72 franchi. Bene gli assicurativi, con ZFS in crescita dell'1,01% a 230,10 franchi e Swiss Re dello 0,74% a 54,10 franchi.

Contrastati i difensivi. Novartis è avanzata dello 0,06% a 49,32 franchi, Nestlé dello 0,27% a 55,45 franchi, mentre Roche ha ceduto lo 0,32% a 157 franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?