Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo una partenza al rialzo, gli indici della borsa svizzera hanno guadagnato terreno nel corso della giornata, per poi perdere slancio nella seconda parte della seduta. L'indice principale SMI ha chiuso a 7923,07 punti, in progressione dello 0,34%. L'indice allargato SPI ha terminato a quota 7479,33, in aumento dello 0,26%. Per buona parte della giornata odierna, i listini sono stati sospinti al rialzo dai buoni risultati di alcune aziende americane come anche da dati macro incoraggianti provenienti sia da Oltre Atlantico che dal Vecchio continente.

A livello di singoli titoli, oggi l'attenzione degli operatori era tutta per Syngenta, che ha perso il 3,99% a 371 franchi. Il gruppo agrochimico basilese ha registrato un calo dell'utile netto del 5% a 1,41 miliardi di dollari (1,3 miliardi di franchi) nel primo semestre dell'anno rispetto allo stesso periodo del 2012, mentre il fatturato è aumentato del 2%, raggiungendo 8,39 miliardi di dollari.

Gli analisti sono rimasti delusi da questi dati, inferiori alle attese. Il maltempo ha lasciato chiari segni nell'evoluzione degli affari, specie in Nord America.

I titoli difensivi hanno sostenuto i listini. Roche ha guadagnato l'1% a 233,40 franchi, Novartis lo 0,29% a 68 franchi e Nestlé lo 0,24% a 62,75 franchi. Circa Roche, il farmaco Obinutuzumab (GA101, fase III) ha effetti migliori sulla cura della leucemia dell'altro preparato della società basilese, ossia il MabThera. Gli analisti pensano che Roche presenterà buoni risultati domani. In merito a Novartis, il comitato consultivo competente in Gran Bretagna si è espresso contro l'introduzione nel programma nazionale del Bexsero vaccino dalla società farmaceutica basilese per la protezione contro la meningite.

Tra i titoli bancari, UBS è avanzata dello 0,11% a 17,94 franchi, Credit Suisse dell'1,18% a 28,40 franchi e Julius Baer dello 0,55% a 41,80 franchi. Tra gli assicurativi, Zurich Insurance è cresciuta dello 0,71% a 255,10 franchi, mentre Swiss Re ha terminato invariata a 73,70 franchi.

Ricercati anche i titoli del lusso, con Swatch in progressione del 2,69% a 553 franchi, sulla scia dei buoni risultati pubblicati ieri e Richemont dell'1,30% a 89,35 franchi. È di oggi la notizia dell'ulteriore apertura del mercato russo ai prodotti orologieri elvetici di lusso.

Abbastanza bene anche i titoli ciclici ABB, salita dello 0,42% a 21,44 franchi alla viglia della pubblicazione dei risultati, Adecco dello 0,50% a 59,80 franchi, mentre Holcim ha perso lo 0,96% a 67,30 franchi e Givaudan lo 0,24% a 1265 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS