Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata di alti e bassi oggi per la borsa svizzera, caratterizzata dall'insicurezza per la situazione in Giappone e nel Nordafrica. In chiusura, l'indice SMI dei valori guida ha chiuso nondimeno in crescita dello 0,47% a 6256,06 punti. Sul mercato allargato, l'SPI ha terminato a quota 5690,02 punti, in progressione dello 0,47%.

Hanno sostenuto gli scambi i pesi massimi Nestlé (+1,78% a 51,35 franchi), ieri in perdita, e Roche (+0,78% a 129,70 franchi). Quanto a Novartis, il titolo ha perso lo 0,60% a 49,29 franchi.

Tra i bancari, UBS ha terminato in calo dello 0,24% a 16,62 franchi e Credit Suisse dello 0,13% a 39 franchi. In positivo invece Julius Bär (+0,89% a 39,84 franchi). Tra gli assicurativi, ZFS è cresciuta dello 0,51% a 256,30 franchi, mentre Swiss Re ha chiuso invariata a 50,55 franchi.

Buona giornata anche per i titoli ciclici. ABB ha guadagnato lo 0,56% a 21,37 franchi, Holcim l'1,60% a 66,75 franchi, Lonza lo 0,67% a 75,35 franchi, Adecco lo 0,76% a 59,35 franchi. Quanto a ABB, oggi l'azienda ha reso noto di aver siglato un contratto di 810 milioni di franchi per costruire in India una linea per il trasporto di elettricità ad alta tensione.

Tra i titoli del lusso, dopo la forte crescita di ieri, Swatch è risultata in flessione dell'1,27% a 390 franchi. Dopo i guadagni della mattinata, anche Richemont è passata sotto la linea di demarcazione (-1,25% a 51,15 franchi).

Sul listino allargato, il titolo Repower è avanzato del 2,44% a 461 franchi. Il fornitore di elettricità grigionese ha registrato l'anno scorso un utile di 80 milioni di franchi, in calo del 28% rispetto all'anno precedente. Il fatturato dal canto suo è migliorato del 16% a 2,27 miliardi di franchi.

Oerlikon ha segnato un +12,2% a 7,09 franchi. Dopo due anni nelle cifre rosse, nel 2010 il gruppo ha ottenuto un utile netto di 5 milioni di franchi, contro una perdita netta di 592 milioni nel 2009. Gli analisti si attendevano mediamente un "buco" di 74 milioni. Le vendite del gruppo industriale sono migliorate di un quarto a 3,6 miliardi.

Meyer Burger, azienda attiva nel fotovoltaico, approfitta del momento no del nucleare. Oggi il titolo della società è cresciuto del 3% a 37,30 franchi, toccando anche i 38 franchi, il livello più elevato da tre anni in qua.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS