Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Giornata positiva per la borsa svizzera che, partita al rialzo, ha ampliato nel corso delle ore i guadagni grazie anche al buon andamento di diverse imprese quotate sul mercato allargato. In chiusura, l'indice delle blue chip SMI è avanzato dell'1,18% a 6359,74 punti. L'indice allargato SPI ha messo a segno un guadagno dell'1,17% a 5613,93 punti.
Tra i titoli dell'SMI, UBS è cresciuta dell'1,49% a 17,66 franchi, Credit Suisse del 2,80% - recuperando parte le perdite di ieri - a 47,29 franchi e Julius Baer del 3,87% a 37 franchi. In positivo anche gli assicurativi, con ZFS in progressione dello 0,86% a 234,6 franchi e Swiss Re dello 0,53% a 43,98 franchi.
Positivo l'andamento dei pesi massimi con Novartis che è avanzata dello 0,76% a 53,05 franchi e Roche dello 0,21% a 142,6 franchi. Nestlé, dopo le perdite di stamane, ha rialzato la testa terminando a 53,15 franchi, in progressione dello 0,38%.
Tra i titoli ciclici, ABB ha guadagnato l'1,68% a 20,61 franchi, Holcim - che presenterà i semestrali giovedì - il 2,66% a 67,45 franchi e Adecco il 2,54% a 52,5 franchi. Bene i titoli del lusso con Swatch in aumento del 2,05% a 343,5 franchi e Richemont del 2,53% a 40,88 franchi.
Syngenta è avanzata del 3,46% a 254 franchi, trascinata dall'offerta di acquisto di BHP Billington a Potash Corporation per 39 miliardi di dollari.
Sul listino allargato, Oerlikon è salita del 3,37% a 4,30 franchi. Il gruppo industriale è riuscito a ridurre la perdita netta della metà rispetto ai primi sei mesi del 2009, da 99 a 50 milioni di franchi. La ripresa si è fatta sentire sul fatturato, progredito del 10% a 1,57 miliardi di franchi. Le nuove commesse sono aumentate addirittura del 33%, a 2,1 miliardi. L'entrata degli ordinativi è lievitata soprattutto grazie ai mercati asiatici. A fine giugno gli ordini in portafoglio erano pari a 1,43 miliardi di franchi, un quarto in più rispetto a dodici mesi prima. Tali cifre hanno superato le attese degli analisti.
L'azione Schindler è cresciuta del 2,56% a 100 franchi. L'azienda ha confermato la tendenza positiva registrata all'inizio dell'anno. L'utile consolidato del fabbricante di ascensori nel primo semestre è aumentato del 5,9% rispetto allo stesso periodo del 2009, a 339 milioni di franchi. L'utile operativo è progredito dell'1,2% a 496 milioni. Le nuove commesse sono aumentate dell'8,5% a 6,59 miliardi, mentre il fatturato è salito dall'1,1% a 6,04 miliardi. I risultati oltrepassano le stime degli analisti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS