Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Semestrali positivi di alcune grandi banche europee e dati macroeconomici americani migliori del previsto circa la spesa edilizia e l'attività manifatturiera hanno dato fiato oggi alla borsa svizzera. In chiusura, l'indice dei titoli guida SMI si è attestato a 6321,64 punti, in crescita dell'1,95%. L'indice allargato SPI è avanzato dell'1,90% a 5593,96 punti.
Ricercati i titoli bancari, con UBS salito dell'1,69% a 18,1 franchi, Credit Suisse del 3,79% a 49,24 franchi e Julius Baer del 2,96% a 37,53 franchi. Oggi la francese BNP Paribas e la britannica Hsbc ha reso noti semestrali migliori delle aspettative.
Tra gli assicurativi, il titolo Swiss Re è avanzato dell'1,58% a 48,74 franchi e ZFS del 2,10% a 248,3 franchi. Giovedì queste due società pubblicheranno i risultati semestrali.
In crescita anche i titoli ciclici come Holcim (+1,65% a 70,75 franchi), ABB (+2,66% a 21,58 franchi), Adecco (+4,71% a 55,6 franchi) e Lonza (+3,89% a 84,05 franchi). Dai congiunturali odierni confermano la ripresa dell'economia elvetica.
Tra i pesi massimi, Roche è risultata in crescita dell'1,11% a 137 franchi e Novartis del 2,47% a 51,8 franchi. Circa quest'ultima società, è di oggi la notizia secondo cui il comitato dei membri indipendenti del consiglio di amministrazione di Alcon, gruppo attivo nei prodotti oftalmologi rilevato da Novartis, ha consigliato agli azionisti di minoranza di votare contro l'elezione di cinque rappresentanti del gruppo farmaceutico basilese nell'organo di sorveglianza della società. Per il comitato il prezzo offerto da Novartis per rilevare l'intero capitale azionario di Alcon da Nestlé non è adeguato.
Quanto a Nestlé, il titolo è salito dello 0,78% a 51,9 franchi. La società vodese ha comunicato di aver rilevato l'azienda britannica Vitaflo che sviluppa e fabbrica prodotti per bambini e adulti che necessitano di una dieta specifica per favorire la trasformazione degli alimenti ingeriti. Il prezzo della transazione non è stato rivelato.
Sul listino allargato, Panalpina ha guadagnato l'1,4% a 95,25 franchi. La società basilese, tra i leader mondiali della logistica, ha comunicato di aver raggiunto un'intesa con le autorità Usa su una vertenza giudiziaria che si trascinava da anni; la ditta dovrà pagare una multa di 390 mila franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS