Navigation

Borsa svizzera chiude in lieve calo, SMI -0,05%

Gli indici della Borsa svizzera sono tornati sotto la parità negli ultimissimi scambi. Keystone/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2020 - 18:10
(Keystone-ATS)

Dopo aver trascorso gran parte della giornata sotto la parità, gli indici della Borsa svizzera si sono portati in positivo a metà pomeriggio, per poi tornare negativi negli ultimissimi scambi. L'SMI segna un -0,05% a 9'625.48 punti, l'SPI un -0,09% a 11'891.70 punti.

Tra le blue chip i riflettori erano puntati su Credit Suisse, che ha pubblicato oggi il bilancio trimestrale. I risultati sono stati accolti dal mercato in maniera molto eterogenea: secondo taluni la banca ha presentato cifre molto solide, mentre altri hanno sottolineato gli elevati accantonamenti, le rettifiche di valore e la sospensione del programma di riacquisto di azioni. Pertanto in giornata il titolo è arrivato a perdere fino al 3,7% ma ha chiuso con un +2,28% a 7.88 franchi. La concorrente UBS è salita del 2,49% a 9.204 franchi.

In forte rialzo pure il lusso, con Swatch che segna un +2,05% a 189.60 franchi e Richemont un +1,29% a 53.34 franchi. Bene anche i ciclici Adecco (+2.39% a 39.45 franchi), ABB (+1,54% a 16.805 franchi) e LafargeHolcim (+1,25% a 36.52 franchi). Più debole Geberit (+0,39% a 408.40 franchi). Da parte sua Sika è scesa dell'1,16% o 1.90 franchi a 161.75 franchi ma il titolo era scambiato senza la cedola del dividendo pari a 2.30 franchi.

Tra i pesi massimi difensivi sotto pressione Nestlé (-1,41% a 104.70 franchi) alla vigilia della presentazione dell'andamento degli affari nei primi tre mesi dell'anno. In lieve calo Novartis (-0,10% a 86.46 franchi) mentre Roche è cresciuta dello 0,26% a 345.55 franchi.

Quanto agli altri titoli, in netta progressione Alcon (+2,52% a 52.10 franchi); hanno invece terminato in chiaro calo Givaudan (-1,81% a 3'260.00 franchi), Zurich (-1,40% a 288.90 franchi), Swisscom (-1,08% a 513.60 franchi) e Lonza (-1,04% a 418.20 franchi).

Sul mercato allargato Dufry ha guadagnato il 5,48% a 27.70 franchi. Vengono viste di buon occhio le misure di ristrutturazione e finanziamento annunciate oggi, anche se comportano una forte diluizione degli utili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.