Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Chiusura negativa per la Borsa svizzera al termine di una giornata trascorsa interamente sotto la linea di demarcazione. I dati negativi relativi al Pil americano - in calo nel quarto trimestre dell'anno - hanno trascinato in basso i listini, già sotto pressione per le perdite di Roche e dei bancari. L'indice dei titoli guida SMI ha segnato una flessione dello 0,94% a 7387,90 punti, quello allargato SMI ha chiuso in perdita dello 0,87% a quota 6789,27.

Nel quarto trimestre del 2012 il Pil statunitense ha registrato una contrazione dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Le attese degli analisti erano di un rialzo dell'1,1%. Si tratta della prima flessione dal secondo trimestre del 2009, quando l'economia era in recessione. A pesare è la contrazione delle spese di difesa e il calo delle vendite oltreoceano, con le esportazioni scese del 5,7%.

Per quanto riguarda le aziende, gli occhi erano puntati oggi su Roche, dopo la pubblicazione dei risultati dello scorso anno. L'utile netto ha raggiunto i 9,77 miliardi di franchi, in crescita del 2% rispetto al 2011. Il giro d'affari è da parte sua salito del 7% a 45,50 miliardi. Il titolo ha tuttavia sofferto per realizzi di guadagno e ha chiuso in calo dell'1,39%, a 198,60 franchi.

Perdite più contenute per gli altri difensivi: Nestlé ha chiuso gli scambi in flessione dello 0,85%, a 63,90 franchi, mentre Novartis dello 0,40% a 62,15 franchi.

Giornata negativa anche per i bancari. UBS, di cui l'istituto francese Exane BNP ha abbassato il rating, ha registrato un calo del 2,46% a 15,84 franchi. Arretramenti anche per CS (-1,44% a 26,72 franchi) e Julius Baer (-1,14% a 37,16 franchi).

In calo anche gli assicurativi Zurich Insurance (-0,23% a 261,00 franchi) e Swiss Re (-1,59% a 68,00 franchi), così come i titoli del settore del lusso, con Swatch Group che è sceso dell'1,89% a 492,00 franchi e Richemont dell'1,64% a 75,20 franchi.

Unici a superare la linea di demarcazione sono stati alcuni titoli particolarmente legati all'andamento della congiuntura: Geberit (+0,42% a 215,70 franchi), Adecco (+3,00% a 53,15 franchi) e SGS (+0,14% a 2187,00 franchi). Holcim e ABB hanno terminato in parità, a rispettivamente 71,20 e 19,78 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS