Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo una prima parte di mattinata in territorio positivo, la borsa svizzera ha perso vigore col passare delle ore per scivolare stabilmente in negativo attorno a mezzogiorno. In chiusura, l'indice dei titoli guida SMI si è attestato a 6447,06 punti, in flessione dello 0,44%. Sul mercato allargato, l'SPI è calato dello 0,27% a 5673,78 punti.
Sempre ricercati i titoli bancari, il giorno dopo il "sì" del Parlamento all'accordo Usa-Svizzera su UBS. UBS ha chiuso in crescita dell'1,72% a 15,99 franchi e Credit Suisse dello 0,73% a 45,69 franchi. In controtendenza Julius Baer che ha perso lo 0,23% a 34,1 franchi.
In un'intervista concessa al "Tages-Anzeiger", Oswald Grübel, presidente della direzione dell'UBS, ha detto che regole severe per ridurre i rischi sistemici delle grandi banche potrebbero costare migliaia di posti di lavoro.

SDA-ATS