Navigation

Borsa svizzera chiude in perdita, SMI -0,89%

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2012 - 18:00
(Keystone-ATS)

In una giornata già condizionata negativamente dalla crisi debitoria europea, dati macroeconomici dagli Stati Uniti sotto le attese hanno generato nel pomeriggio un'ondata di vendite sui mercati azionari. In chiusura, l'indice SMI delle blue chip ha terminato in arretramento dello 0,89% a 5850,18 punti. Sul mercato allargato, l'SPI ha ceduto lo 0,88% a 5456,06 punti.

L'indice dei direttori d'acquisto di Chicago (Chicago Pmi) in maggio è calato a 52,7 da 56,2 in aprile. Il dato è inferiore alle attese. Nella settimana terminata il 26 maggio, inoltre, il dato preliminare delle richieste iniziali di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti è stato di 383mila, in aumento di 10mila unità rispetto al livello della settimana precedente. Anche in questo caso il dato è peggiore delle previsioni.

A soffrire delle incertezze che gravano sulla tenuta dell'eurozona sono senz'altro i titoli bancari, con UBS in perdita del 2,14% a 10,95 franchi, Credit Suisse del 2,23% a 18,41 franchi e Julius Baer dello 0,98% a 30,46 franchi.

Contrastati gli assicurativi, con Zurich Insurance che ha ceduto lo 0,75% a 198,60 franchi, mentre Swiss Re ha guadagnato l'1,82% a 56 franchi. La società riassicurativa ha comunicato la cessione della sua filiale americana Admin Re Holding (Realic) all'assicuratore vita Jackson National Life Insurance per un ammontare di 600 milioni di dollari (579 milioni di franchi) in contanti. La transazione costituisce un elemento nella priorità strategica di Swiss Re, che è di liberare del capitale e monetare gli attivi legati ad Admin Re.

Anche i pesi massimi hanno subito i contraccolpi negativi che attanagliano le principali economie europee. Nestlé ha ceduto lo 0,63% a 55,05 franchi, Novartis lo 0,40% a 50,45 franchi e Roche lo 0,33% a 151,60 franchi.

Perdite pesanti si sono registrate anche sui ciclici. Tra i pochi titoli in crescita figura Swisscom, che ha guadagnato lo 0,54% a 353,80 franchi, dopo la pubblicazione di dati positivi da parte del concorrente Orange.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?