Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera chiude in positivo, SMI +0,26%

ZURIGO - La decisione della Fed americana di mantenere ancora a lungo una politica monetaria espansiva e la speranza di una prossima ripresa dell'economia hanno sostenuto oggi gli scambi alla Borsa svizzera. Al termine delle contrattazioni, l'indice dei titoli guida SMI è salito dello 0,26% a 6892,01 punti. In giornata è stata superata la soglia dei 6900 punti, con un picco massimo di 6913,18 punti: non accadeva da inizio ottobre 2008. L'indice allargato SPI ha guadagnato lo 0,36% a 6004,28 punti.
Particolarmente ricercati oggi i titoli bancari, valori che più di altri approfittano di bassi tassi d'interesse. UBS è cresciuta dello 0,90% a 16,76 franchi, il Credit Suisse del 2,13% a 55,05 franchi e Julius Baer dell'1,58% a 37,36 franchi. Circa UBS, oggi le autorità giudiziarie italiane hanno fatto sapere che la banca dovrà presentarsi a processo per una presunta frode sui derivati ai danni del comune di Milano. UBS respinge le accuse.
Andamento contrastato per gli assicurativi, con ZFS che ha messo a segno un incremento dello 0,90% a 269,4 franchi, mentre Swiss Life è calata dello 0,99% a 140,5 franchi. Swiss Re è cresciuta dello 0,50% a 50,25 franchi.
Circa Swiss Life, il "Financial Times Deutschland" indica che la filiale tedesca AWD della società elvetica ha subito a fine 2009 una perdita operativa di 92 milioni di franchi, più del doppio del passivo messo a segno nel 2008. Swiss Life potrebbe dimezzare il dividendo concesso agli azionisti, indica il giornale. La società non conferma.
Quanto a ZFS, l'assicuratore starebbe negoziando una licenza a Shanghai, indica il giornale cinese in lingua inglese "Morning Post". Per la banca Wegelin, una decisione positiva potrebbe attirare altri investitori in un mercato in crescita ancora poco sfruttato dalle società assicurative.
Tra i pesi massimi, Nestlé ha perso lo 0,28% a 54,15 franchi, e Roche lo 0,46% a 173,6 franchi (stamane era ancora in positivo). In flessione anche Novartis: -0,17% a 57,8 franchi. Per gli operatori, al momento l'interesse degli investitori per questi titoli è limitato.
Bene invece i titoli ciclici, con ABB in progressione dell'1,20% a 22,79 franchi, Holcim di ben il 4,22% a 79 franchi e Adecco dello 0,34% a 58,75 franchi, trascinate dalle migliori prospettive per la congiuntura mondiale. Circa Holcim, operatori contattati dalla Reuters hanno indicato le ragioni del rally su questo titolo con le buone prospettive nel settore costruzioni per il Nordamerica, uno dei mercati più importanti per il cementificio sangallese.
Sul mercato allargato Raetia Energie è salita del 2,81% a 347,5 franchi dopo la pubblicazione del bilancio 2009 chiusosi con un utile netto di 111 milioni di franchi, un record.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.