Seduta interamente positiva per la Borsa svizzera, con i listini che hanno chiuso non lontano dai massimi di giornata. L'indice principale SMI segna un +0,65% a 9'127.40 punti, quello allargato SPI un +0,58% a 10'661.10 punti.

Il mercato è stato sostenuto dalle speranze di passi avanti nelle discussioni tra Usa e Cina sul fronte commerciale e dall'accordo di principio raggiunto dal Congresso americano per evitare un nuovo shutdown dell'amministrazione pubblica.

Tra le blue chip in forte rialzo il lusso, con Swatch cresciuta del 3,69% a 284.10 franchi e Richemont del 2,95% a 69.88 franchi dopo i dati annuali del gruppo francese Kering. Spiccano in positivo anche Credit Suisse (+1,70% a 11.96 franchi) che pubblicherà i suoi conti 2018 giovedì, Lonza (+1,29% a 281.60 franchi), Sika (+1,08% a 131.20 franchi) e Julius Bär (+1,01% a 40.88 franchi). Intanto Swisscom ha ceduto lo 0,20% a 446.80 franchi dopo che la Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) ha imposto prezzi più bassi per utilizzo della sua rete da parte di altri operatori. In calo ha chiuso anche Nestlé (-0,28% a 86.40 franchi), a due giorni dalle presentazione dei risultati annuali. Gli altri due pesi massimi difensivi - Novartis (+0,56% a 89.24 franchi) e Roche (+0,80% a 272.30 franchi) - hanno invece aiutato il listino.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.