Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha concluso l'ultima giornata della settimana in territorio positivo. L'indice dei titoli guida SMI ha guadagnato lo 0,34% a 9'034,57 punti e quello allargato SPI lo 0,37% a 10'278,86.

Il dato congiunturale più atteso è arrivato dagli Stati Uniti: i prezzi al consumo a giugno sono rimasti invariati. Le stime erano per un rialzo dello 0,1%. L'indice "core", al netto di energia e alimentari, è salito dello 0,1%.

Sempre negli Stati Uniti, si è registrato il secondo calo consecutivo per le vendite al dettaglio: a giugno si è segnato un ribasso dello 0,2% dopo il -0,1% di maggio (dato rivisto). Il risultato è inferiore alle previsioni degli economisti che puntavano su un rialzo dello 0,1%.

L'export dell'eurozona è invece cresciuto del 12,9% a maggio rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, a quota 189,6 miliardi di euro. L'import si è attestato a 168,1 miliardi, in crescita del 16,4%.

Dati congiunturali sono arrivati anche dall'Italia, dove è stato confermato il rallentamento dell'inflazione a giugno. L'incremento dell'indice dei prezzi al consumo si è infatti fermato all'1,2% su base annua, dal +1,4% di maggio. La Banca d'Italia rivede poi al rialzo le stime per la crescita del Pil nel 2017, fissandola a +1,4% contro il precedente 0,9% di gennaio.

Sul mercato elvetico, Richemont ha annunciato questa mattina le dimissioni del responsabile del settore orologiero Georges Kern. Il titolo ha guadagnato lo 0,44% a 79,85 franchi.

Il listino è stato spinto dai titoli farmaceutici, con Roche in crescita dell'1,15% a 245,90 e Novartis dello 0,25% a 79,90. Bene anche l'altro difensivo di peso Nestlé, in aumento dello 0,24% a 84,00.

Prestazioni negative invece per i bancari, con Julius Baer che ha perso l'1,07% a 50,75 franchi, Credit Suisse lo 0,75% a 14,63 e UBS lo 0,06% a 18,86. Contrastati gli assicurativi, con Zurich Insurance in progressione dello 0,21% a 291,00, mentre Swiss Re ha perso lo 0,28% a 90,20 e Swiss Life lo 0,09% a 343,00.

Fra gli altri titoli, da segnalare le prestazioni positive di Sika (+1,25% a 6'460,00 franchi) e Lonza (+1,08% a 214,50). Chiude invariata a 24,12 Adecco.

SDA-ATS