Navigation

Borsa svizzera chiude in rialzo, SMI +0,69%

Inizio di settimana positivo per la Borsa svizzera (foto d'archivio) KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2020 - 17:47
(Keystone-ATS)

Inizio di settimana positivo per la Borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 10'300,96 punti, in progressione dello 0,69% rispetto allo scorso venerdì, mentre il listino globale SPI ha guadagnato anch'esso lo 0,69% a 12'757,74 punti.

Gli investitori sono piuttosto fiduciosi in merito agli sviluppi nella ricerca di un vaccino anticoronavirus. Sul fronte interno, in assenza di informazioni di rilievo, a trascinare il listino ci ha pensato Roche (+1,46% a 336,90 franchi), che oggi ha reso noto di non essere riuscita a raggiungere l'obiettivo principale di uno studio di fase III per l'immunoterapia antitumorale Tecentriq. Sono invece stati meno ricercati gli altri due pesi massimi difensivi Nestlé (+0,32% a 107,50 franchi) e soprattutto Novartis (+0,22% a 82,18 franchi).

Poco tonici si sono rivelati anche gli assicurativi Swiss Re (-0,05% a 74,44 franchi) - maglia nera di giornata e unico titolo in rosso - e Swiss Life (+0,06% a 351,40 franchi), mentre nel comparto si è smarcata Zurich (+0,35% a 342,00 franchi). Tra i bancari, Credit Suisse (+1,01% a 9,96 franchi) ha fatto meglio di UBS (+0,58% a 11,20 franchi).

È apparsa particolarmente ispirata Lonza (+0,74%, a 542,40 franchi) dopo che una sua cliente, la società cinese Junshi Biosciences, ha avviato uno studio di fase I con alcuni pazienti per il trattamento del Covid-19. Bene orientato anche il segmento del lusso, con Richemont (+1,05% a 63,30 franchi) e in particolare con Swatch (+1,88% a 195,30 franchi).

In ordine sparso, ma tutti al di sopra della soglia di parità, si sono mossi i valori maggiormente dipendenti dalla congiuntura come Geberit (+0,47% a 486,60 franchi), LafargeHolcim (+0,66% a 42,77 franchi), Sika (1,26% a 193,00 franchi) e Adecco (+2,76% a 45,74 franchi), che oggi ha registrato la miglior perfomance. Più in difficoltà ABB (+0,04% a 22,97 franchi), nonostante l'annuncio di un ordine per l'installazione del sistema energetico nella più grande nave per l'estrazione di diamanti mai costruita.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.