Tutte le notizie in breve

Dopo molte ore trascorse sotto la linea di demarcazione, la Borsa svizzera è tornata in attivo nel tardo pomeriggio per poi perdere di nuovo punti.

In chiusura di seduta l'indice guida SMI cedeva lo 0,11% rispetto a venerdì, a 9.031,96 punti, e quello allargato SPI scendeva dello 0,15% a 10.269,40 punti.

Oggi mancavano particolari impulsi e inoltre erano chiuse per festività le Borse di Londra e New York. Era atteso il discorso del presidente della Bce. Mario Draghi in audizione davanti alla commissione Econ dell'Europarlamento ha rilevato che lo stato di salute dell'economia nell'Eurozona continua a migliorare, ma il sostegno della politica monetaria della Bce resta necessario.

Gli investitori guardano con incertezza ad una crescita dell'economica mondiale in grado di resistere a eventuali tassi d'interesse più alti degli Stati Uniti. Nella sua riunione di giugno la Fed americana potrebbe alzarli.

Sul listino principale si è fatto sentire il ribasso dei pesi massimi difensivi. Nestlé ha ceduto lo 0,54% a 82,40 franchi. Novartis ha segnato un calo dello 0,13% a 78,50 franchi. Venerdì la Food and drug administration (Fda) ha autorizzato negli Stati Uniti il suo farmaco Zykadia per il trattamento di un certo tipo di cancro ai polmoni. Roche è rimasta praticamente invariata (-0,04% a 266,50). Il gruppo farmaceutico basilese deve fare i conti con difficoltà legate all'Ocrevus, medicinale contro la sclerosi multipla, dopo che un paziente che l'aveva utilizzato ha contratto un'infezione al cervello.

In ribasso i bancari CS (-0,58% a 13,61 franchi ) e Julius Bär (-0,20% a 50,95 franchi) , mentre UBS è progredita dello 0,32% a 15,90. Contrastati gli assicurativi con Swiss Life (+1,06% a 325,20) e Swiss Re (+0,91% a 88,45 franchi) in aumento, mentre Zurich è scesa dello 0,21% a 285,50 franchi.

Per quanto riguarda i titoli più legati alla congiuntura se Adecco (-021% a 72,85 franchi) è peggiorata, Geberit (+0,62% a 452,70), Abb (+0,16% a 24,36) e LafargeHolcim (+0,86% a 58,80 franchi) hanno terminato bene la giornata. Tra i titoli del lusso Richemont ha chiuso invariata a 81,25 franchi e Swatch ha registrato un calo dello 0,11% a 378,80 franchi.

Completano il quadro Givaudan (+0,40% a 2.006,00), Lonza (-0,24% a 204,90), SGS (invariata a 2.316,00-0,04%), Sika (-0,72% a 6.190 franchi) e Swisscom (-0,04% a 465,10 franchi).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve