Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha terminato la settimana con una seduta in ribasso: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 9'042,08 punti, in flessione dello 0,61% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha perso lo 0,74% a 10'699,44 punti.

Julius Baer termina affondando del 3,53% (a 48,68 franchi), seguita da UBS che ha segnato un -1,63% (a 15,075 franchi) e Credit Suisse in calo dell'1,56% (a 14,19 franchi). Fanno un po' meglio i titoli assicurativi Swiss Life (-0,80% a 372,20 franchi), Swiss Re (-0,11% a 92,64 franchi) e Zurich (in parità a 311,60 franchi).

Tra i ciclici Lafarge Holcim chiude in flessione del 2,74% (a 47,15 franchi), ABB scende dell'1,23% (a 22,52 franchi), Adecco perde l'1,01% (a 51,04 franchi).

Con segno "più" terminano la settimana solo Sika (+1,51% a 141,10 franchi), Geberit (+0,58% a 453,20 franchi), Givaudan (+0,25% a 2'394,00 franchi) e Roche (+0,33% a 244,50 franchi), quest'ultimo in controtendenza rispetto agli altri pesi massimi difensivi Novartis (-0,49% a 84,80 franchi) e Nestlé (-0,96% a 80,84 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS