Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata senza impulsi oggi alla borsa svizzera. Al termine delle contrattazioni, l'indice dei titoli guida SMI ha lasciato sul terreno lo 0,35% a 6506,25 punti. Sul mercato allargato, l'SPI ha terminato in flessione dello 0,31% a 6014,51 punti.

Stando ad operatori contattati dalla Reuters, il mercato ha sofferto l'assenza di impulsi. I bilanci provvisori dei maggiori gruppi sono già stati resi noti. Gli investitori ne hanno quindi approfittato per prese di beneficio dopo le ultime sedute al rialzo.

A trattenere gli investitori sono anche state le voci sulla scoperta di nuovi buchi nei bilanci greci. Oltre a ciò, la smentita da parte della BCE di speculazioni secondo cui la Banca centrale europea potrebbe acquistare i titoli di Stato che superano un certo livello di rischio ha spinto verso il basso i titoli bancari, in precedenza oggetto di acquisto a causa di queste stesse voci.

Gli operatori attendono poi la decisione della Corte costituzionale tedesca sul meccanismo salva-Stati. Prima di questa decisione, attesa per inizio settembre, i mercati non si aspettano quindi grandi impulsi.

Tra i titoli bancari, UBS ha chiuso in calo dell'1,77% a 10,53 franchi, Credit Suisse dell'1,30% a 17,42 franchi e Julius Baer dell'1,01% a 31,38 franchi. Tra gli assicurativi, Zurich Insurance ha guadagnato l'1,22% a 232,90 franchi, mentre Swiss Re ha lasciato sul campo lo 0,73% a 60,90 franchi.

Hanno appesantito i listini le vendite sui titoli difensivi. Nestlé ha perso lo 0,17% a 60,10 franchi, Novartis lo 0,51% a 58,35 franchi e Roche lo 0,68% a 174,40 franchi.

In crescita i titoli del lusso, con Swatch che ha guadagnato lo 0,71% a 410,50 franchi e Richemont lo 0,66% a 61,20 franchi. Positivi anche ABB (+0,63% a 17,54 franchi) e Holcim (+0,25% a 59,60 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS