La Borsa svizzera chiude in rialzo una seduta dall'inizio alla fine altalenante, con volumi di scambio modesti. L'SMI termina con un rialzo dello 0,15% a 8'829.01 punti, mentre l'SPI avanza dello 0,14% a 8'706.12 punti.

Il listino principale è stato sostenuto dai due colossi farmaceutici Roche (+1,32% a 275.30 franchi) e Novartis (+0,23% a 88.15 franchi). Bene anche il gruppo biotecnologico Actelion (+0,91% a 110.70 franchi), la sempre volatile Transocean (+0,66% a 34.85 franchi) nonché Zurich (+0,25% a 280.40 franchi). L'altra blue chip assicurativa, Swiss Re, è scesa dello 0,13% a 75.85 franchi.

Tra i bancari UBS ha ceduto lo 0,36% a 16.39 franchi, Credit Suisse lo 0,27% a 25.43 franchi mentre Julius Bär ha chiuso invariata a 42.90 franchi. In flessione anche i ciclici, con Holcim che ha perso l'1,02% a 72.50 franchi (maglia nera odierna), Adecco lo 0,65% a 68.40 franchi, ABB lo 0,42% a 21.33 franchi e Geberit lo 0,22% a 314.90 franchi.

Nel mercato allargato da segnalare che Helvetia è scesa dello 0,48% a 462.25 franchi. La Mobiliare ha annunciato stamane che non si opporrà, con una controfferta, al rilevamento della Nationale Suisse, oggetto di un'offerta pubblica di acquisto da parte del gruppo assicurativo sangallese.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.