Navigation

Borsa svizzera chiude positiva, SMI +0,19%

Dopo due sedute in forte progressione, oggi la Borsa svizzera si è rivelata più debole. Keystone/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2020 - 18:05
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha chiuso in rialzo anche oggi, ma con meno vigore degli ultimi due giorni. Durante la seduta i listini a tratti sono pure scivolati sotto la parità. L'SMI ha terminato con +0,19% a 10'306.35 punti, l'SPI pure con un +0,19% a 12'825.58 punti.

Di per sé i mercati avevano sperato in un risultato chiaro nelle elezioni presidenziali americane, ma così non è stato, commenta un operatore. Ora Donald Trump - di fronte a una probabile sconfitta - chiede che lo spoglio delle schede venga fermato e minaccia azioni legali in diversi Stati. Gli investitori sono inoltre cauti anche in vista della decisione di stasera della Federal Reserve sui tassi e dei dati sul mercato del lavoro di domani negli Stati Uniti.

Tra le blue chip in forte progressione il lusso con Richemont (salita del 3,12% a 63.40 franchi alla vigilia della pubblicazioni dei risultati semestrali) e Swatch con un +1,79% a 210.20 franchi, i bancari Credit Suisse (+2,21% a 9.563 franchi) e UBS (+1,56% a 11.75 franchi), ma anche i ciclici Geberit (+2,54% a 565.60 franchi), Sika (+1,54% a 243.50 franchi) e ABB (+1,45% a 23.84 franchi) nonché Partners Group (+2,01% a 933.40 franchi), Lonza (+1,87% a 622.20 franchi) e Swiss Life (+1,67% a 341.30 franchi), che ha pubblicato i trimestrali ieri.

Hanno invece trainato al ribasso il listino principale i pesi massimi difensivi Nestlé (-1,32% a 107.032 franchi), Novartis (-0,70% a 76.51 franchi) e Roche (-0,68% a 320.90 franchi). In calo anche Swisscom (-0,38% a 477.60 franchi) e Givaudan (-0,07% a 3'922.20 franchi.

Nel mercato allargato, tra le aziende che hanno presentato dati sull'andamento degli affari mentre bene Pargesa (+1,88% a 73.00 franchi) e Obseva (+0,26% a 1.915 franchi), mentre Züblin ha perso il 2,22% a 26.40 franchi e hanno chiuso invariate Sunrise (a 110.00 franchi), Valiant (a 78.50 franchi) e Klingelnberg (a 14.95 franchi).

In evidenza Logitech (+4,61% a 84.80 franchi) e Temenos (+2,59% a 106.75 franchi), che hanno approfittato di indicazioni positive provenienti dal settore tecnologico americano. Logitech si è anche vista migliorare la raccomandazione sul titolo da parte di Kepler Cheuvreux. Anche AMS (+2,90% a 21.62 franchi) ha beneficiato di risultati trimestrali migliori delle attese della rivale Dialog Semiconductor. Stesso discorso per Zur Rose (+5,91% a 269.00 ranchi) sulla scia delle cifre presentate dalla concorrente Shop Apotheke.

Mentre Relief Therapeutics (+30,95% a 0.33 franchi), sotto pressione negli scorsi giorni, ha approfittato di indicazioni fornite su uno suo studio per un trattamento contro la sindrome da distress respiratorio nei pazienti affetti da Covid-19. Intanto Bobst ha corretto al ribasso le stime per il giro d'affari 2020 ma il titolo è salito comunque del 2,57% a 48.72 franchi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.