Navigation

Borsa svizzera chiude positiva, SMI +0,75%

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2019 - 17:47
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera ha chiuso l'ultima seduta della settimana in rialzo con l'indice SMI dei principali titoli che ha messo a segno una progressione dello 0,75% a 10'310,12 punti, mentre l'indice complessivo SPI è salito dello 0,73% a quota 12'460,67 punti.

Gli investitori hanno reagito positivamente alle dichiarazioni da Washington del consigliere economico della Casa Bianca Larry Kudlow, secondo cui si registrano progressi nelle trattative con Pechino per un accordo sui dazi. Inoltre, sempre dagli Usa, le vendite al dettaglio di ottobre sono andate meglio del previsto, anche se i dati relativi alla produzione industriale sono al di sotto delle attese.

Sul fronte interno pochi spunti hanno influenzato i titoli principali, mentre le nubi legate all'industria metalmeccanica ed elettrica svizzera non hanno intimorito gli investitori.

A trascinare il listino verso l'alto è stato in particolare il segmento del lusso, con Richemont (+1,82% a 73,76 franchi) e Swatch (+1,40% a 275,50 franchi) a condurre le danze. Tra i bancari Credit Suisse (+1,69% a 12,93 franchi) ha fatto meglio di UBS (+1,04% a 12,095 franchi).

Tutti ampiamente sopra la soglia di parità anche i pesi massimi meno sensibili alle variazioni congiunturali, con Nestlé (+0,52% a 104,06 franchi) leggermente meno performante di Novartis (+0,54% a 88,70 franchi) e Roche (+0,70% a 296,05 franchi), che ha rilevato la società biotecnologica statunitense Promedior.

Nel segmento assicurativo Swiss Life (+0,96% a 495,40 franchi) e soprattutto Zurich Insurance (+1,06% a 390,50 franchi) hanno preceduto Swiss Re (+0,33% a 106,05 franchi). Tra i titoli ciclici in evidenza ABB (+1,39% a 21,92 franchi), seguita da Adecco (+0,87% a 60,60 franchi) e LafargeHolcim (+0,19% a 52,10 franchi).

Hanno chiuso leggermente in positivo anche Swisscom (+0,28% a 508,60 franchi), Lonza (+0,21% a 340,70 franchi) e SGS (+0,16% a 2'551,00 franchi) mentre Alcon (-0,34% a 58,10 franchi) - maglia nera di giornata - è stato l'unico titolo a finire al di sotto della linea di demarcazione.

Sul mercato allargato, Datacolor è avanzata del 2,33% a 660,00 franchi in seguito alla pubblicazione dei risultati per l'esercizio 2018/19, chiuso a fine settembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.