Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera in crescita, Credit Suisse limita le perdite

Avvio in crescita oggi per la borsa svizzera. Verso le 09.20, l'indice dei titoli guida SMI guadagnava lo 0,42% a 8549,52 punti. In salita anche l'indice completo SPI: +0,38% a 8457,68 punti.

In flessione - anche se contenuta - Credit Suisse (-0,67%), dopo l'annuncio odierno del passivo da 700 milioni di franchi per il secondo trimestre, imputabile alla multa miliardari inflitta dalle autorità americane per porre fine al contenzioso fiscale.

Avvio di seduta positivo a Milano, con l'indice Ftse Mib che guadagna lo 0,66% a 20.565 punti. La borsa di Parigi ha avviato le contrattazioni in positivo (+0,44%) con l'indice Cac 40 a 4.323,71 punti. In progressione anche Londra (+0,31%) con l'indice Ftse-100 6.749,07 punti. La borsa di Francoforte ha esordito in rialzo dello 0,73% con l'indice Dax che segna 9.682,21 punti.

La Borsa di Tokyo è salita grazie a un rimbalzo tecnico - +0,84% - alla ripresa del scambi dopo la pausa del weekend lungo per festività nazionale, in vista dei dati trimestrali delle grandi industrie dell'auto.

L'indice Nikkei ha guadagnato 127,57 punti, attestandosi a quota 15,343.28, beneficiando anche del frazionale calo dello yen. Il governo ha tagliato all'1,2% (dall'1,4%) le stime sulla crescita nell'anno fiscale 2014 tra i timori che l'Iva (dal 5% all'8% dal primo aprile) possa pesare sulla domanda interna.

Chiusura in territorio negativo, ieri sera, per Wall Street. Il Dow Jones ha perso lo 0,28% a 17.051,73 punti, il Nasdaq ha ceduto lo 0,17% a 4424,70 punti mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,2% a 1973,8 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.