Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera in profondo rosso

Come le altre principali piazze europee anche la Borsa di Zurigo segna un forte calo: alle 15.25 l'SMI cede il 2,28% a 8'736.27 punti, l'SPI il 2,22% a 10'210.99 punti.

Ciò dopo l'arresto in Canada della direttrice finanziaria di Huawei, Meng Wanzhou, figlia del fondatore, per la quale gli Stati Uniti hanno chiesto l'estradizione. Un fattore che potrebbe alterare ulteriormente i già fragili equilibri commerciali tra Cina e Stati Uniti.

Le blue chip più pesanti sono i bancari Credit Suisse (-4,93%), Julius Bär (-4,28%) e UBS (-3,65%). Ma anche Lonza perde il 4,78%. Eccetto Swisscom (-0,80%) tutti gli altri titoli perdono tra l'1,20% (Nestlé) e il 2,81% (Richemont).

Nel mercato allargato Schaffner avanza del 4,98% dopo i risultati 2017/18. Ancora una volta sotto pressione AMS (-7,70%). Fundamenta Real Estate, sbarcata oggi in Borsa, cresce dell'1,74%.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.