Navigation

Borsa svizzera negativa, mancano impulsi

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2011 - 11:51
(Keystone-ATS)

Giornata senza grandi impulsi finora per la borsa svizzera. Gli operatori sono in attesa della decisione della Bce sui tassi - che dovrebbero rimanere invariati - e di diversi dati macroeconomici provenienti dagli Stati Uniti. Verso le 11.20, l'indice SMI delle blue chip perdeva lo 0,14% a 6248,15 punti. Sul mercato allargato, l'SPI arretrava dello 0,16% a 5749,90 punti.

Sulle contrattazioni pesa ancora l'incertezza che grava sul debito greco. Quanto ai tassi di riferimento, quest'ultimi dovrebbero rimanere per ora inalterati, anche se alcuni esperti si attendono indicazioni dai vertici della banca europea per una stretta in luglio.

Questa situazione d'insicurezza si ripercuote sui bancari. Ubs perde lo 0,20%, Credit Suisse lo 0,72% e Julius Baer lo 0,78%. In recupero gli assicurativi, con ZFS in salita dello 0,55% e Swiss Re dello 0,28%.

Andamento contrastato per i titoli difensivi. Roche perde lo 0,21%, mentre Novartis cresce dello 0,19%. In flessione dello 0,84% Nestlé. Alcuni analisti, scrive oggi la reuters, hanno abbassato i loro obiettivi dopo aver partecipato a un seminario di due giorni dell'azienda destinato agli investitori.

In merito ai titoli ciclici, ABB cresce dello 0,23%. L'azienda ha reso noto oggi di aver spuntato un contratto di oltre 85 milioni di dollari in Arabia Saudita legato alle realizzazione di impianti elettrici per la futura linea ferroviaria ad alta velocità del regno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?