Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Borsa svizzera sempre in territorio negativo anche nel pomeriggio. Verso le 15.30 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,15% a 8021,60 punti. Quello allargato SPI lo 0,10% a 7614,98 punti. Gli operatori parlano di una seduta letargica: i dati giunti dagli Stati Uniti sui prezzi alla produzione in agosto e le vendite al dettaglio sembrano non aver dato alcun impulso.

Negli USA i prezzi alla produzione in agosto sono saliti dello 0,3%. Al netto della componente alimentari ed energia i prezzi sono rimasti invariati. Gli analisti scommettevano su un aumento dello 0,2%. Quanto alle vendite al dettaglio, esse sono cresciute dello 0,2%. Al netto della componente auto l'aumento è dello 0,1%.

Sul listino principale, tra i titoli difensivi di peso sempre in positivo risulta Nestlé (+0,65%), mentre in calo restano Roche (-0,71%) e Novartis (-0,35%).

Contrastati i titoli assicurativi con Zurich che cede lo 0,42% e Swiss Re che progredisce dello 0,61% . Tra i bancari UBS cresce dello 0,05%, mentre in flessione sono Credit Suisse (-1,38%) e Julius Bär (-0,14%).

Tra i titoli più legati alla congiuntura perdite sono registrate da Holcim (-1,27%) seguita da ABB (-1,07%). Adecco e Geberit segnano invece un incremento rispettivamente dello 0,24% e dell'1,05%.

Sempre bene i titoli del lusso con Swatch Group in rialzo dello 0,62% e Richemont in crescita dell'1,15%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS