Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partenza al ribasso per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna una flessione dello 0,51% a 8.573.33 punti, mentre l'indice complessivo SPI cede lo 0,46% a quota 8.487.56.

Novartis, che stamane ha annunciato utili semestrali in aumento del 13% a 5,6 miliardi di dollari, sta registrando un calo dell'1,29%. Hanno reso noto i risultati della prima metà dell'anno anche SGS (275 milioni; -4,5%), che sta cedendo il 3,14%, e Givaudan (305 milioni; +12,6%) che in avvio di seduta guadagna l'1,27%.

Inizio di contrattazioni debole anche per Francoforte (Dax -0,4% a 9.819,45 punti), Parigi (CAC 40 -0,53% a 4.345,98 punti), Londra (FTSE-100 -0,36% a 6.760,22 punti) e Milano (Ftse Mib -0,50% a 20.958 punti).

Chiusura in rialzo, invece, per la piazza finanziaria di Wall Street con il Dow Jones che ieri sera ha terminato su nuovi massimi a 17.138,20 punti (+0,45%), mentre l'indice tecnologico Nasdaq ha archiviato la seduta a 4.425,97 punti (+0,22%). L'indice allargato S&P 500 è avanzato dello 0,42% a 1981,57 punti.

Stamane la borsa di Tokyo ha chiuso piatta. La seduta era partita in rialzo sulla scia di Wall Street ma il rafforzamento dello yen ha poi distolto gli investitori dagli acquisti. L'indice Nikkei ha ceduto lo 0,06% a 15.370,26 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS