Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta debole per la Borsa svizzera: dopo i primi scambi l'indice SMI dei titoli guida segna una flessione dello 0,59% a 7.898,92 punti, mentre l'indice complessivo SPI arretra dello 0,52% a quota 8.208,48.

L'attenzione è puntata sul colosso dell'alimentare Nestlé, che stamane ha annunciato per il 2015 utili in calo di oltre il 30% a 9,1 miliardi di franchi, su un fatturato in discesa del 3% a 88,8 miliardi. La performance è in gran parte inferiore alle attese degli analisti consultati dall'agenzia finanziaria Awp e il titolo in borsa sta cedendo oltre il 4%, trascinando i listini verso il basso.

Inizio di contrattazioni in rialzo per Milano (Ftse Mib +0,6% a 17.464 punti), Parigi (Cac 40 +0,51% a 4.257 punti) e Francoforte (Dax +0,64% a 9.438 punti). Apertura in calo invece per Londra (Ftse -0,24% a 6015 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato in forte progressione con l'indice Nikkei che è salito del 2,28% a 16.196 punti beneficiando della ripresa delle quotazioni del petrolio e della chiusura positiva di Wall Street, col Dow Jones in ascesa dell'1,59%, a 16.453,83 punti, e il Nasdaq del 2,21% a 4.534,06 punti.

Poco toniche invece le piazze finanziarie cinesi. L'indice Composite di Shanghai ha lasciato stamane sul terreno lo 0,16% a 2.862 punti. L'indice di Shenzhen ha ceduto lo 0,45% a 10.116,4 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS