Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera passata in negativo

La borsa svizzera è passata in negativo: alle 15.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 8'969,39 punti, in flessione dello 0,16% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,31% a 10'522,57 punti.

Il gigante franco-elvetico del cemento LafargeHolcim (-0,30%) si appresta a vendere l'insieme delle proprie attività in Indonesia al gruppo locale Semen Indonesia per 917 milioni di dollari (911 milioni di franchi). Roche (+0,76%) ha ottenuto presso l'agenzia sanitaria statunitense, la FDA, un esame prioritario della combinazione sperimentale di Tecentriq e di Abraxane per il trattamento di un tipo di cancro al seno. Il concorrente Novartis ha un andamento meno robusto (+0,07%), mentre il terzo peso massimo Nestlé (-0,63%) è in negativo.

Givaudan (-0,54%) ha indicato che investirà 20 milioni di franchi nella sua filiale francese Expressions Parfumées a Grasse. La somma è destinata all'ampliamento e alla modernizzazione dei laboratori di ricerca e sviluppo, come anche delle installazioni per la produzione. Credit Suisse (-1,26%) è il fanalino di coda. La seconda banca svizzera è sotto inchiesta a Ginevra, si è appreso oggi. Le autorità stanno indagando sull'istituto e su quattro suoi dipendenti presenti o passati per il suo coinvolgimento in un possibile caso di frode nei confronti di clienti turchi di un piccolo gestore patrimoniale. Anche gli altri due bancari, UBS (-0,73%) e Julius Baer (-0,63%) sono in rosso. A metà pomeriggio è Sika (+0,78%) la blue chip che primeggia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.