Navigation

Borsa svizzera passata in negativo

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 gennaio 2020 - 11:35
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera è passata in negativo: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'727,58 punti, in calo dello 0,20% rispetto a ieri, mentre il listino allargato SPI perdeva lo 0,18% a 12'989,43 punti.

Il coronavirus rimane al centro delle preoccupazioni degli investitori dopo che l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato l'emergenza internazionale di fronte all'epidemia.

Il virus avrà un impatto negativo sull'economia mondiale nel primo trimestre, ma è troppo presto per misurarlo, ha dichiarato oggi la direttrice generale del Fondo monetario internazionale (FMI) Kristalina Georgieva.

In termini di notizie macroeconomiche, l'Ufficio statistico dell'Unione europea (Eurostat) ha comunicato oggi che nell'ultimo trimestre del 2019 il prodotto interno lordo (Pil) della zona euro e della Ue-28 è cresciuto dello 0,1%. Secondo una prima stima della crescita annua, nel 2019 il Pil è salito di 1,2% nella zona euro e di 1,4% nella Ue-28.

Dal canto suo la crescita francese è rallentata un po' più del previsto all'1,2% nel 2019, secondo una prima stima pubblicata dall'Istituto nazionale della statistica e degli studi economici (INSEE). Il rallentamento viene attribuito alla fine dell'anno particolarmente difficile nel contesto degli scioperi contro la riforma pensionistica.

Il prodotto interno lordo (Pil) italiano nel quarto trimestre del 2019 è sceso dello 0,3% rispetto al terzo trimestre mentre è rimasto invariato su base annua, ha indicato l'Istituto nazionale italiano di statistica (Istat).

In Cina, l'attività manifatturiera è scesa in gennaio a 50,0 punti, contro i 50,2 di dicembre, secondo l'indice PMI, interrompendo la crescita dei due mesi precedenti. La causa è l'epidemia legata al coronavirus.

Fanalino di coda è Richemont (-0,69%). Nel comparto del lusso fa nettamente meglio Swatch (+0,16%). I pesi massimi massimi Novartis (-0,30%), Roche (+0,21%) e Nestlé (-0,54%) hanno evoluzioni contrastate.

UBS fa segnare una progressione (+0,29%), mentre Credit Suisse è in perfetta parità. La migliore evoluzione è di SGS (+0,70%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.