Dopo una mattinata in calo gli indici della Borsa svizzera si erano portati sopra la parità, ma nel primo pomeriggio si sono nuovamente riavvicinati alla linea di demarcazione. Alle 15.30 circa l'SMI avanza dello 0,12% a 10'668.32 punti.

Anche l'SPI sale dello 0,12%, a 12'909.71 punti.

Gli investitori sono prudenti in attesa della firma - prevista nel corso della giornata - del mini-accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina, i cui dettagli non sono ancora noti.

Tra le blue chip pesanti Credit Suisse (-1,35%), Swiss Re (-1,15%) e Zurich (-1,13%). Male anche gli altri titoli finanziari: Swiss Life cede lo 0,94% e UBS lo 0,82%. Brilla invece Richemont (+1,57%). I pesi massimi difensivi Nestlé (+0,50%), Novartis (+0,38%) e Roche (+0,74%) sostengono il listino.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.