Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera rallenta ma rimane al di sopra della soglia della parità, con l'indice SMI dei principali titoli che in fine di mattinata segna un progresso dello 0,37% 8'987,50 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,27% a 8'944,29 punti.

Gli investitori, stando agli analisti, sono prudenti in attesa della riunione di domani della Banca centrale europea e del rapporto, venerdì, sul mercato del lavoro americano.

Sulla piazza zurighese sono in fase ascendente i bancari, con Credit Suisse a +0,70%, Julius Bär a +0,78% e UBS a +0,53%. Poco mossa, tra i pesi massimi difensivi, Novartis (+0,11%), mentre allungano il passo la concorrente Roche (+0,85%) e il colosso dell'alimentare Nestlé (+0,54%).

Debole nel comparto del lusso Swatch (-0,75%). I valori ciclici sono prevalentemente negativi.

Sul mercato allargato Kaba, che ha presentato i conti semestrali, sta guadagnando oltre il 9%. Non hanno invece convinto i risultati annuali di Panalpina: il titolo in borsa è sotto pressione (-4,25%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS