Navigation

Borsa svizzera recupera nel finale e chiude invariata, SMI +0,01%

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2011 - 18:08
(Keystone-ATS)

Colpo di reni oggi pomeriggio per la borsa svizzera, che sul finale ha recuperato le perdite messe a segno nel corso della giornata sulla scia dei timori per il debito greco e dell'arresto a New York del direttore generale del FMI Dominique Strauss-Kahn. Al termine delle contrattazioni, l'indice SMI dei titoli guida ha chiuso praticamente invariato a 6564,15 punti (+0,01%). L'indice allargato SPI ha terminato poco sotto la linea (-0,06% a 6042,12 punti.

I timori che ruotano attorno al debito greco e l'insicurezza scatenata dall'arresto di Strauss-Kahn, hanno pesato soprattutto sui titoli bancari, che nel pomeriggio hanno tuttavia in parte limitato le perdite. UBS ha chiuso in calo dello 0,49% a 16,31 franchi, Credit Suisse dello 0,92% a 36,66 franchi e Julius Baer dello 0,62% a 38,31 franchi.

Sotto tono anche assicurativi, con ZFS in flessione dello 0,74% a 228,90 franchi e Swiss Re dello 0,40% a 50,20 franchi.

Andamento contrastato per i titoli ciclici, con ABB che ha chiuso in crescita dello 0,22% a 23,24 franchi e Adecco invece in flessione dello 0,26% a 58,55 franchi.

Hanno sostenuto i listini Roche (+0,74% a 150,50 franchi), mentre Novartis ha terminato invariata (a 54,25 franchi). In calo Nestlé (-0,18% a 54,65 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?