Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera si è indebolita rispetto all'apertura, ma continua a viaggiare in territorio positivo. Alle 11.25 l'SMI sale dello 0,30% a 9'374.87 punti, l'SPI dello 0,29% a 9'513.19 punti.

Solida progressione per i bancari, con Credit Suisse che segna un +0,95%, Julius Bär un +0,67% e UBS un +0,51%. Il listino principale è sostenuto anche dai pesi massimi difensivi, con Nestlé che avanza dello 0,13%, Novartis dello 0,20% e Roche dello 0,43%. Quest'ultima beneficia di esiti positivi di studi clinici inerenti all'Atezolizumab, farmaco per il cancro ai polmoni. Dal canto suo il gruppo biotecnologico Actelion cresce dello 0,87% grazie al miglioramento dell'obiettivo di corso da parte di JPMorgan.

Positivo pure il lusso - Richemont +0,90% e Swatch +0,56% - e i ciclici, con Geberit in rialzo dello 0,71%, LafargeHolcim - che ha ceduto attivi in India - dello 0,53% e ABB dello 0,26%. Adecco è invariata.

Deboli invece gli assicurativi - Zurich cede lo 0,17% e Swiss Re è invariata - così come SGS (pure -0,17%) che ha annunciato il rilevamento di una quota del 75% di un'azienda cinese.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS