Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha ridotto a fine mattinata i guadagni registrati in apertura: poco prima delle 11:30 l'indice dei valori guida SMI segnava un +0,05% a 8'678.99 punti. Quello allargato SPI aumentava dello 0,10% a 8'566.81 punti. La seduta potrebbe movimentarsi un po' nel pomeriggio dopo la pubblicazione dell'indice dei direttori degli acquisti europei e dei dati americani, tuttavia in attesa della seduta di giovedì della Bce, gli investitori dovrebbero restare prudenti.

Tra le blue chip, Roche, che durante il week-end ha presentato al Congresso mondiale di oncologia (ASCO) dati giudicati incoraggianti della prima fase del suo farmaco candidato RG7155 per il trattamento della sinovite villonodulare pigmentosa, segna un incremento dello 0,83%. Novartis invece cede lo 0,50% mentre è in lieve aumento l'altro peso massimo difensivo Nestlé (+0,07%).

Tutti in positivo i bancari con UBS in progressione dello 0,44% , Credit Suisse dello 0,26% e Julius Bär dello 0,98%.

Per quanto riguarda gli assicurativi, Zurich cede maggiormente (-0,74%) rispetto a Swiss Re (-0,06%). Contrastati appaiono i titoli più legati alla congiuntura: ABB e Geberit registrano una progressione rispettivamente dello 0,14% e dello 0,51%, mentre in calo risultano Adecco (-0,40%) e Holcim (-0,45%).

SDA-ATS