Navigation

Borsa svizzera rimane debole

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2013 - 12:11
(Keystone-ATS)

Rimane debole la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che in fine di mattinata segna 8'045.05 punti, in flessione dello 0,26%, mentre l'indice complessivo SPI arretra dello 0,16% a quota 7'669.18.

In una giornata priva di spunti particolari la pubblicazione della produzione industriale in Germania potrebbe suscitare l'attenzione degli investitori nel corso del pomeriggio. La SECO ha intanto reso noto il dato di novembre sulla disoccupazione in Svizzera, cresciuta solo leggermente al 3,2% per motivi stagionali.

Poco prima di mezzogiorno risultano contrastati i bancari con Credit Suisse che lo cede lo 0,42%, mentre Julius Bär sale dell'1,33%. Invariata UBS.

Tra i giganti del listino Nestlé avanza dello 0,38% e Novartis perde lo 0,50%. Il flessione pure Roche (-1,06%).

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?