Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera rimane in territorio positivo in fine di mattinata, con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 11.00 segna 8'674.94 punti, in rialzo dello 0,16%, mentre l'indice allargato SPI avanza dello 0,25% a quota 8'562.76.

In attesa delle prossime indicazioni che verranno da alcuni dati macroeconomici americani, ma soprattutto del Beige Book che la Fed diffonderà oggi e della riunione dell'Eurotower in calendario per domani, la mattinata è stata finora priva di spunti particolari.

L'unica nota degna di rilievo è stata la pubblicazione dell'indice Pmi manifatturiero dell'Eurozona, che è sceso a maggio a 53,5 da 54 di aprile. Il 22 maggio scorso la stima preliminare era stata calcolata a 53,9.

Il mercato borsistico viene in questo momento sostenuto da Novartis e Roche che guadagnano rispettivamente lo 0,31% e lo 0,52%; in leggero calo invece Nestlé (-0,14%). Contrastati i bancari: UBS è invariato rispetto a ieri, mentre Credit Suisse guadagna l'1,71% e Julius Bär perde lo 0,31%. Deboli gli assicurativi: Swiss Re scende dello 0,57% e Zurich Insurance dello 0,23%.

Sul mercato allargato Dufry - che oggi ha annunciato di aver assunto il controllo integrale della concorrente zurighese Nuance, un tempo filiale di Swissair - sta guadagnando il 7,48%. L'acquisizione permetterà a Dufry di diventare il leader mondiale del commercio al dettaglio negli aeroporti, con una quota di mercato del 15%.

SDA-ATS